Sette racconti impossibili

Sette racconti impossibili

Un narratore intrappolato nella storia che sta raccontando, di cui scopre di essere parte; una casa costruita alla rovescia, sottoterra, in un universo "impossibile" privo di gravità; un inesistente autore irlandese del XIX secolo che entra nelle storie letterarie grazie all'invenzione di un oscuro professore; un narratore che incontra nella Londra contemporanea lo scrittore Max Beerbohm, morto nel 1956, e incrocia le vicende di un suo straordinario racconto: nei "Sette racconti impossibili" di Javier Argüello, realtà e irrealtà scivolano insidiosamente l'una nell'altra.

Quali sono le strade che portano a questi disordini del reale, a queste singolari espansioni del possibile?